Regista e sceneggiatore cinematografico, inizia la sua carriera come aiuto regista di Vittorio Cottafavi.
Debutta dietro la macchina da presa nel 1954 con Delirio 2 (con Ave Ninchi, Giorgio Albertazzi e Raf Vallone), dirigendo poi numerose commedie cinematografiche, tra cui L’Arcangelo con Vittorio Gassman e Adolfo Celi, La pupa del gangster con Sofia Loren e Marcello Mastroianni, Pane burro e marmellata con Enrico Montesano e Adolfo Celi, Bollenti spiriti con Johnny Dorelli e Alessandro Haber, Arrivederci e grazie con Ugo Tognazzi e Anouk Aimée.

Dagli anni '80 si dedica con successo alla regia di sceneggiati televisivi. Tra cui E non se ne vogliono andare con Turi Ferro, Virna Lisi e Catherine Spaak, Un figlio a metà con Gigi Proietti, Un cane sciolto con Sergio Castellitto e Nancy Brilli, Un prete tra noi con Massimo Dapporto e Giovanna Ralli, Mio figlio ha settant’anni con Massimo Dapporto, Elena Sofia Ricci e Philippe Noiret, Commesse con Nancy Brilli, Sabrina Ferilli e Veronica Pivetti, Papa Giovanni con Edward Asner e Massimo Ghini, Il Maresciallo Rocca con Gigi Proietti, Papa Luciani. Il sorriso di Dio con Neri Marcorè, Il Generale Dalla Chiesa con Giancarlo Giannini e Stefania Sandrelli, Puccini con Alessio Boni, Ho sposato uno sbirro con Flavio Insinua, Il Paradiso delle Signore con Giuseppe Zeno e Giusy Buscemi.
Ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti tra cui Premio Saint-Vincent, Premio Regia Televisiva, Premio AICRED/Associazione Critici Radio Televisione, Premio Ennio Flaiano, Premio Valmarana del Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani, Grolla d'Oro/ Saint Vincent, Premio Taormina, Premio di Qualità del Ministero del Turismo e dello Spettacolo.