fbpx

Esercitazione scenica degli allievi del III anno Fondamenta La Scuola dell’Attore

11/13/18/20 maggio 2021

in scena  Riccardo Avramo, Anna Lucia Brioni, Beatrice Buticchi, Emanuela Calabretta, Davide D’Innocenzo, Laura Franco, Melissa Mellica, Sabino Mutascio, Giovanni Schiavo, Gianluca Troccoli

Tradimenti (Betrayal, 1978) è un testo emblematico di quanto accennato: narra della relazione extraconiugale di Jerry ed Emma che si è protratta per sette anni a danno di Robert, marito di Emma e migliore amico di Jerry. La vicenda è sintetizzabile nell’espressione “X tradisce Y”: Emma tradisce Robert (il proprio marito); Jerry tradisce Judith (la propria moglie); ma Emma tradisce anche Jerry (rivelando al marito la relazione); anche Robert tradisce Jerry (nascondendogli la propria consapevolezza). Inoltre Emma è, nel momento in cui inizia la vicenda (indagata a ritroso), amante di Casey, scrittore pubblicato da Robert ma scoperto da Jerry: quindi tradisce entrambi; e lo stesso Casey, giudicato disonesto da Jerry e Robert (che però guadagnano sui suoi lavori) e banale da lei (che lo seduce), è tradito da tutti e tre.

Per fortuna (dello spettatore) e bravura (del commediografo), la confusione (degli intrecci psicologici) si dipana progressivamente, attraverso il ricorso a flashback: la psicologica di ciascuno e la complessità della vicenda è costruita sulle successive combinazioni degli incontri tra i tre protagonisti, nei quali ciascuno esprime la propria realtà umana grazie alle intersezioni rapporti con gli altri due. La sovrapposizione dell’inconscio individuale con l’inconscio sociale scatena una dinamica interiore ripetitiva, il cui modulo si replica in ogni intervallo temporale rappresentato sul palcoscenico (e nella vita quotidiana).

Regia    Giampiero Rappa